Ecco come si fa la resilienza informatica!

Si legge sempre più spesso che varie aziende stanno diventando vittime di cyber criminali. Per essere molto precisi 1 volta ogni 9 secondi c'è una nuova vittima. Il danno subito dalla società nel 2021 è stato di 6 Trillard. Nel 2022 si aspettavano che fosse un multiplo.

Sfortunatamente, molte aziende non sono ancora sufficientemente in grado di mettere in ordine le basi. Ecco perché abbiamo reso tutto più semplice elencando 15 suggerimenti. Evita di diventare una vittima dei criminali informatici. 

 

I 15 migliori consigli per diventare cyber resiliente

Suggerimento 1 La tua password...  In breve, tutti ricevono Welcome01! o vengono emesse password che non possono essere indovinate entro 10 minuti. La complessità della password è sufficiente? 2FA è attivo per impostazione predefinita? Se lo rendi troppo facile, gli hacker possono facilmente entrare.

Suggerimento 2 Esiste un backup di tutte le informazioni importanti nella tua azienda? Esiste un backup regolare e viene verificato se è pulito (alcuni hacker consentono al loro software di diventare attivo solo dopo 200 giorni, quindi il backup è infetto.

Suggerimento 3 Tutti i programmi della tua organizzazione sono aggiornati? Gli hacker amano le vulnerabilità nei vecchi programmi, quindi è molto facile entrare nella tua attività se vengono sfruttate queste vecchie vulnerabilità ben note. Quindi, se c'è una nuova versione di un programma, assicurati di aggiornarla.

Suggerimento 4 Chi ha accesso al tuo edificio e ai tuoi file? Sei sicuro che non ci siano vecchi dettagli di accesso e password disponibili? E avete anche i pass di accesso l'uno per l'altro?

Suggerimento 5 Hai la tua politica di sicurezza in ordine? Il piano viene spesso scritto una sola volta, ma questo piano viene anche testato frequentemente rispetto all'attuale panorama delle minacce digitali?

Suggerimento 6 Sai chi chiamare in caso di attacco informatico? Ci sono spesso liste di chiamata in circolazione, ma è disponibile anche una versione cartacea? E qual è la composizione del team di crisi?

Tip 7 Sei consapevole dei rischi digitali diretti e indiretti della tua azienda? In breve, cosa ti tiene sveglio la notte, quali sono i file di mal di testa e hai adottato misure attenuanti sufficienti?

Suggerimento 8 Elaborare un piano di crisi informatica† E l'hai praticato abbastanza con il tuo staff? Chi fa cosa? La pratica mitiga la risposta emotiva primaria a un hack e previene danni inutili.

Suggerimento 9 Proteggi il tuo posto di lavoro. Avere un software che protegga il telefono e il computer dagli intrusi. Lavori molto a casa? Non dimenticare i tuoi dispositivi intelligenti!

Suggerimento 10 Garantire la consapevolezza della tua organizzazione. Fornire una formazione adeguata, almeno una volta all'anno. Il tuo auditor ISO1 lo apprezzerà. E con una buona formazione puoi prevenire incidenti informatici e danni consequenziali.

Suggerimento 11 Controlla i tuoi fornitori. La cyber resilienza si crea anche pensando negli ecosistemi digitali. Se fai affari con un'azienda che non ha le basi in ordine, i tuoi dati potrebbero anche finire per strada.

Suggerimento 12 Garantire una gestione e processi attivi delle risorse in caso di hack. Come proprietario/autista, sai come funzionano le linee? Quali beni appartengono a terzi e quali sono tuoi e hai stipulato accordi in merito in caso di hack?

Suggerimento 13 Salvaguardare i processi industriali. Sembra logico, ma sei sicuro che i contenuti dei tuoi processi industriali siano ben protetti? Sia la proprietà intellettuale che le possibili fughe digitali specifiche. I programmi software nei PLC dei tuoi ambienti OT devono essere sempre trasparenti e i tuoi processi primari devono essere monitorati con intelligenza artificiale.

Suggerimento 14 Forzare gli occhi strani. Può essere piacevole assumere di tanto in tanto un esperto esterno e distinguere il senso dall'assurdo. Dopotutto, il tuo personale ragioni sempre in base alla sicurezza del lavoro. Un buon consulente per la sicurezza informatica può effettivamente fornire informazioni sui tuoi problemi o confermare che tutto è effettivamente sotto controllo.

Suggerimento 15 Fornisci informazioni sulle potenziali conseguenze finanziarie di un hack. Hai stanziato risorse finanziarie sufficienti? Una buona analisi in quest'area può farti risparmiare un sacco di mal di testa.

Idea il cloud funziona sempre!

Fatto. Anche gli errori nel cloud si verificano regolarmente, quindi è consigliabile eseguire anche le applicazioni business-critical in modo ibrido.

Idea non ci sono fallimenti delle telecomunicazioni

In realtà questo non è il caso in cui si verificano regolarmente guasti alle telecomunicazioni, quindi è consigliabile avere almeno 2 telefoni di 2 fornitori.

Idea Se compro tutto da Brand X allora starò bene.

La sicurezza al 100% è un'utopia. Non fare mai affidamento su un produttore o fornitore. Diffondi il tuo rischio e assicurati un principio dei 4 occhi sugli stessi fatti digitali.

Contenuti rilevanti per il tavolo del consiglio

WhatsApp
E-mail

Puoi leggere 'La Primavera Democratica' qui download gratuito.

La versione cartacea è disponibile a € 20 (IVA e spedizione incluse).
Dopo il bonifico sul conto NL10INGB0658784846 intestato a Futures Studies indicando nome e indirizzo postale, il libro verrà spedito entro pochi giorni (con fattura).

Inizia a organizzare la tua resilienza informatica

Orari di consultazione

Ora di consulenza informatica
199 Maandelijks
  • Recupera le minacce digitali
  • Determinazione della rilevanza

Carta Cyber ​​Strip

Assistente CISO
999 Maandelijks
  • Recupera le minacce digitali
  • Determinazione della rilevanza
  • Determina l'impatto

Cyber ​​Resilienza

Guidare il processo di trasformazione
2499 Maandelijks
  • Recupera le minacce digitali
  • Determinazione della rilevanza
  • Determina l'impatto
  • Analisi dinamica del rischio
  • Facilitare il processo di trasformazione per diventare cyber resiliente.
  • Conversazioni di livello C
  • Piano di approccio
  • Principio dei 4 occhi decisioni importanti team di sicurezza

Cyber ​​resilienza